26Novembre2020

Login

Accesso all'Area Riservata

Nome Utente
Password *
Ricordati di me
Sei qui: Home COMUNICATO DEL PRESIDENTE MAURIZIO SALVI
  • Atletica Gran Sasso
  • Atletica Gran Sasso
  • Atletica Gran Sasso
  • Atletica Gran Sasso
  • Atletica Gran Sasso

COMUNICATO DEL PRESIDENTE MAURIZIO SALVI

All'ultima riunione del consiglio regionale del 26 ottobre 2010 il presidente dell'Atletica Gran Sasso Teramo, Maurizio Salvi, ha posto dei quesiti al fiduciario tecnico regionale, Prof. Luigi Carrozza, riguardo discutibili e dubbie convocazioni di atleti provenienti da varie società abruzzesi inerenti a manifestazioni interregionali e nazionali. Non avendo avuto nessuna risposta, ma solo giochini di parole, ha deciso quindi di inviare una lettera (che qui riportiamo integralmente) al F.T.R., al presidente del comitato regionale, ai signori consiglieri e al consigliere nazionale Prof Augusto D'Agostino. Anche dopo questa lettera il presidente Salvi non ha avuto nessuna risposta chiarificatrice dal F.T.R il quale però, il 15 novembre 2010, ha deciso di mettere nero su bianco e dare una sua personalissima, colorita e molto "signorile" versione dei fatti. Per correttezza non pubblichiamo per intero la lettera del F.T.R. in quanto noi, Atletica Gran Sasso, non siamo i diretti destinatari. Però tra tutte le considerazioni, degne di un poeta stilnovista, vogliamo riportarne una in particolare: " Salvi, pur di "farmi fuori" come F.T.R. ("non sei gradito alla Gran Sasso") si attacca ad insignificanti STRONZATE come appunto vanno considerati i rilievi fatti sulle convocazioni dei nostri atleti nelle varie rappresentative".

Le provocazioni non ci scalfiscono minimamente. Non abbiamo intenzione di alzare un polverone per questi aggettivi da osteria. Il problema che vogliamo portare alla luce è che le cosiddette STRONZATE non vanno a ledere gli interessi di dirigenti, società e tecnici. Le VERE STRONZATE caro F.T.R. sono quei giochi di potere subdoli che penalizzano ingiustamente gli atleti che meritano, grazie ai risultati sul campo, un premio (in questo caso una convocazione per manifestazioni prestigiose). Il nostro vero interesse è l'ATLETA che ogni giorno si allena con passione ed impegno, il nostro interesse è insegnargli l'ETICA dello sport e la MERITOCRAZIA dei risultati. La matematica non è un'opinione.


A seguire il comunicato del presidente della Gran Sasso, Maurizio Salvi.



MARZO 2010
PROMOINDOOR PONTICELLI : mt. 1000 cadette
Convocate ufficialmente (cioe’ in rappresentativa) le atlete della AMATORI SERAFINI SULMONA, Monika Fabrizi, miglior tempo 3:17.81 (Ancona, 24/01/10) e Gwoz’ dz’ Diana, miglior tempo 3:33.30 (Ancona, 24/01/10). Lucrezia Anzideo, Aics Hadria Pescara, col secondo tempo fino a quel momento, 3:19.22 (Ancona, 24/01/10), fu dapprima lasciata a casa e poi “reintegrata”, ma costretta a gareggiare fuori rappresentativa, per i colori della sua Societa’.
A Ponticelli Lucrezia Anzideo precedette entrambe le colleghe sulmonesi e, ovviamente, non porto’ alcun punto alla rappresentativa abruzzese. Una sorte quasi analoga tocco’ pure ad Armand Halluli, 2:57.61 prima di Ponticelli, Nuova Atletica Lanciano, ando’ in trasferta in “gita premio” perche’ il F.T.R. si era dimenticato di lui.

MAGGIO 2010
BRIXIA MEETING :
l’atleta della Societa’ GRAN SASSO, Polito Lucia con la misura di oltre 26 metri nel giavellotto non viene convocata ; al suo posto viene convocata l’atleta Hoxa Johana, che nel periodo di riferimento aveva una misura di circa 22 metri.

SETTEMBRE 2010
CRITERIUM NAZIONALE CADETTI :
Lucrezia Anzideo e’ rimasta a casa sia sui 1000 metri che sia sui 2000 metri, pur avendo il secondo tempo in Regione sui 1000 metri (3:12.19, Ponticelli, 14/03/10 e 3:12.89, Teramo, 09/07/10).
Sui 1000 metri il F.T.R. ha convocato Monica Fabrizi, campionessa regionale col tempo di 3:15.38 (migliore prestazione 2010) anziché Lucrezia Anzideo, perché la Fabrizi veniva considerata più in forma, mentre sui 2000 metri fu convocata Diana Gwoz’ dz’, assente ai campionati regionali di Lanciano (del 18/09/10) sia sui 1000 metri che sui 2000 metri, e col personale di 7:05.59 fermo al 13/06/10 di Narni. Nel getto del peso viene convocato l’atleta Colonico Alessandro della Serafini Sulmona con il personale di metri 11,18 e non vengono convocati gli atleti della Società Gran Sasso, Serra Nicola, personale metri 11,80 e Almonti Mario, personale 11,60, entrambi assenti ai campionati regionali di Lanciano. Probabilmente le assenze degli atleti della Gran Sasso ai campionati regionali, costano la convocazione alla rappresentativa nazionale, mentre le stesse assenze degli atleti della Società Serafini Sulmona non comportano nessuna esclusione dalla rappresentativa regionale (due pesi e due misure).

MEETING CITTA’ DI PADOVA :
Uno spiacevole e grave episodio si e’ verificato con la mancata partecipazione da parte di due atleti, un allievo ed una allieva, sulla gara dei metri 1000, inserita nel programma del Meeting Internazionale Città di Padova, appositamente organizzata dalle Fiamme Gialle Roma e dalla Nike Italia. Il F.T.R. non ha convocato in maniera ufficiale attraverso qualsivoglia comunicato da parte della Segreteria della FIDAL ABRUZZO nessun atleta, omettendo di mandare l’opportuna convocazione ed il relativo dispositivo di viaggio, sistemazione alberghiera e quant’altro, opportunamente ricevuto dall’Organizzazione dell’evento, alle Società di appartenenza dei due atleti probabilmente scelti per rappresentare la nostra Regione in tutta Italia per un evento di rilevanza internazionale.
Il risultato e’ stato che nessun atleta ha partecipato a questo importantissimo Meeting e che non si e’ avuta la minima possibilità di sostituire eventualmente coloro che erano impossibilitati a prendere parte a tale manifestazione, tale circostanza e’ gravissima, tenuto conto che siamo stati l’unica Regione assente e che potevano tranquillamente sostituire in tempo utile gli atleti eventualmente convocati.
Al fine di una giusta approvazione e ratifica del verbale richiamato in oggetto,
c  h i  e  d  o
che questi fatti documentati e realmente accaduti fossero seriamente spiegati nella prossima riunione del Comitato Regionale punto per punto, perché nella riunione in oggetto non c’è stata nessuna spiegazione logica, se non quella “sono io il F.T.R. e faccio come mi pare”.



Maurizio Salvi

Presidente Atletica Gran Sasso Teramo