19Novembre2017

Login

Accesso all'Area Riservata

Nome Utente
Password *
Ricordati di me
Sei qui: Home News Salvatore Angelozzi campione italiano Allievi nel salto triplo

Salvatore Angelozzi campione italiano Allievi nel salto triplo

Campione italiano under 18 con il nuovo record regionale di 14,95 metri 


La partecipazione teramana ai Campionati Italiani Allievi (under 18), che si sono svolti a Rieti da venerdì 16 a domenica 18 giugno, è stata esaltata dalla grande impresa di Salvatore Angelozzi (Vomano Gran Sasso), che ha vinto la medaglia d’oro nella gara di salto triplo con la misura di 14,95 metri. Un risultato che equivale anche al nuovo record regionale di categoria che resisteva da ben 46 anni: il 14,63 del teatino Ruggero Consorte (Libertas Artese Chieti), datato 28 agosto 1971. Per l’allievo di Claudio Mazzaufo un progresso di ben 59 centimetri, conseguito nonostante i problemi al piede di stacco patito nell’ultimo mese. Battuto di due soli centimetri il veneziano Fabio Pagan (Coin Venezia) che, nonostante si sia migliorato all’ultimo turno di salti con 14,93, non è riuscito a scalzare Angelozzi, che a sua volta lo aveva superato proprio all’ultimo turno.      

Ludovica Montanaro (Atletica Gran Sasso Teramo) si dimostra grande combattente nella finale del getto del peso (Kg 3), dove partiva con la sesta misura di ammissione, 13,15 metri, e la quarta di iscrizione. Ha tirato fuori il meglio di sé al momento giusto, centrando un prestigioso bronzo con 14,08 metri, non lontano dal suo personale di 14,26. La stessa atleta si è classificata sesta nella finale del lancio del disco con 35,43 metri.

L’ottavo posto nella finale dei 200 di Valeria Latino (Atletica Gran Sasso Teramo) con 25”02 (vento + 0,5 m/s) riveste grande spessore, perché ottenuto in una gara dagli elevati contenuti tecnici, dove c’è stato il nuovo record italiano under 18 della sarda Dalia Kaddari con 23”68.

La Latino ha migliorato il suo primato personale sia in batteria, con 25”10, sia in finale, stabilendo anche il nuovo record regionale con cronometraggio elettrico. Nella stessa giornata si è anche impegnata nella qualificazione del salto triplo, dove non è riuscita a centrare la qualificazione in finale per una posizione: 13^ con 11,43 metri.

Infine, nel lancio del martello 18^ Giulia Palladini (Atletica Gran Sasso Teramo) con la misura di 43,16 metri. Sui 110 ostacoli, 6° in batteria Giulio Melozzi (Vomano Gran Sasso) con 15”89.