19Ottobre2018

Login

Accesso all'Area Riservata

Nome Utente
Password *
Ricordati di me
Sei qui: Home News Lorenzo Mantenuto vola a 7,52 metri nel lungo

Lorenzo Mantenuto vola a 7,52 metri nel lungo

Gaia Sabbatini 2'49"07 sui 1000 metri, quarta prestazione italiana Juniores indoor di tutti



Dalle gare indoor di Ancona arriva l’incredibile risultato tecnico di Lorenzo Mantenuto, conseguito nella gara di salto in lungo del meeting nazionale svoltosi domenica 14 gennaio. L’atleta Junior classe 1999 dell’Atletica Gran Sasso Teramo, seguito da Claudio Mazzaufo e Marco Di Marco, è atterrato a 7,52 metri, collocandosi con questa prestazione undicesimo nella graduatoria italiana Juniores indoor di tutti i tempi. Un progresso di ben 41 centimetri rispetto al primato personale fissato nella stagione scorsa, che rappresenta anche il nuovo record regionale assoluto, oltre che Juniores. Il primato assoluto apparteneva a Roberto Borromei (Atletica Vomano) con 7,51, risalente al 2008, mentre quello Juniores era detenuto da Claudio Salvatore (Aterno Pescara) con 7,31 dal 1988. Gara iniziata subito con il primato personale di 7,22, al quale è seguito un nullo, quindi 7,29 al terzo turno e, a seguire, altri due nulli fino al 7,52 raggiunto da Mantenuto al sesto e ultimo turno di salti, a soli tre centimetri dal primo posto dell’ex azzurro Stefano Tremigliozzi (Aeronautica). Nella stessa gara si è espresso su buoni livelli anche il compagno di squadra Salvatore Angelozzi, quarto con 7,00 metri. Nel mezzofondo femminile da registrare l’importante esordio stagionale di Gaia Sabbatini (Atletica Gran Sasso Teramo) sui 1000 metri, vinti in una gara test con l’ottimo tempo di 2’49”07, senza lo stimolo di avversarie competitive, la prima delle quali è giunta a 17 secondi. Il tempo corrisponde al primato personale indoor e alla quarta prestazione Juniores italiana indoor di tutti i tempi.    

Un altro interessante primato personale arriva da Alessia Giuliante (Atletica Gran Sasso Teramo) nel salto triplo, vinto con la misura di 12,12 metri. Nella velocità 60 metri, ancora primato personale di Salvatore Angelozzi (Gran Sasso Teramo) con 7”08 ottenuto in batteria, mentre la finale non l’ha disputata.